Il cerchio di Sinner e l’arte delle pulizie: Una guida pratica

Il Cerchio di Sinner

Il cerchio di Sinner, un concetto fondamentale che rivoluzionerà il tuo approccio alle pulizie.

Sei stanco di combattere contro lo sporco ostinato? Vuoi scoprire il segreto per una pulizia efficace e senza sforzo? Leggi il nostro articolo.

Il Cerchio di Sinner: Fondamenti

Il Cerchio di Sinner, conosciuto anche come Cerchio della Pulizia, prende il nome dal dottor Sinner e descrive il meccanismo d’azione durante le pulizie.

Questo concetto si basa su quattro fattori chiave:

  1. Tempo: Il fattore tempo riguarda la durata del contatto della superficie con il prodotto chimico. Se lasci agire per il giusto tempo il prodotto  per un periodo più lungo, lo sporco ostinato si ammorbidirà e sarà più facile da rimuovere. Ridurre il tempo di lavoro significa meno sforzo meccanico e meno detersivo.
  2. Azione Meccanica: Questo fattore riguarda la forza necessaria per sciogliere lo sporco. L’abrasività (effetto strofinante), la pressione di contatto e la frequenza del movimento sono componenti cruciali. Ad esempio, una spugna d’acciaio ha un alto livello di abrasività, ma potrebbe graffiare superfici delicate. Un panno morbido richiede più pressione e più passaggi per pulire completamente.
  3. Temperatura: Chiunque abbia lavato i piatti con acqua fredda sa che lo sporco oleoso, grasso e ceroso si scioglie più facilmente con acqua calda. Anche altri tipi di sporco rispondono meglio alle temperature elevate. Utilizzare l’acqua calda riduce il tempo di lavoro e la necessità di interventi meccanici e chimici.
  4. Sostanze Chimiche: La scelta del detergente giusto è cruciale. Spesso, solo un detersivo può rimuovere lo sporco, poiché gli altri tre fattori non possono essere aumentati all’infinito.

Il Cerchio di Sinner e pulizia del divano

Il Cerchio di Sinner, applicato alla pulizia del divano,

  1. Tempo: Dopo un incidente (come un versamento), agisci il più rapidamente possibile per prevenire l’assorbimento del liquido nel tessuto del divano. Tuttavia, per le macchie più ostinate, potrebbe essere necessario lasciare il prodotto di pulizia sul divano per un certo periodo di tempo per permettere ai suoi ingredienti di agire.
  2. Azione: Questo potrebbe includere lo strofinamento o il tamponamento della macchia con un panno pulito. L’azione fisica aiuta a rimuovere la macchia dalla superficie del divano.
  3. Chimica: Utilizzi un detergente adatto per il tipo di tessuto del tuo divano. Questo potrebbe essere un detergente specifico per i mobili o una soluzione fatta in casa di aceto e acqua, a seconda del tipo di macchia e del materiale del divano.
  4. Temperatura: Se il tuo divano è fatto di un materiale resistente come il microfibra, potresti essere in grado di utilizzare acqua calda per aiutare a rimuovere la macchia. Tuttavia, per i materiali più delicati, l’acqua fredda potrebbe essere la scelta migliore per prevenire danni al tessuto.

Ricorda, è sempre una buona idea testare qualsiasi prodotto di pulizia su una piccola area nascosta del divano prima di applicarlo su una zona più visibile. E, naturalmente, segui sempre le istruzioni del produttore del divano per la pulizia e la manutenzione.

Altrimenti contattaci per un lavaggio divano a domicilio.

News dal Blog

quante volte lavare il divano
pulizia divano a domicilio
Come lavare una poltrona imbottita
come pulire il materasso
pulire divano tessuto
iso 9001 cos'è logo certificazione
Ditta di pulizia Roma come selezionare un’azienda